Non so se sia perché spesso frequento Milano, o ancora più frequentemente i social network, ma ho notato già da tempo che esiste un nuovo thé che sembra aver fatto impazzire i celeb e non solo. In pieno inverno ormai i nuovi trend di stagione e le nuove manie hollywoodiane si sono diffuse e affermate così a noi non rimane altro che prenderne nota e restare aggiornate. Già perché… a partire da Leonardo Di Caprio, guru del green, per proseguire con Sara Jessica Parker o la super top model Gigi Hadid, ormai è matcha mania e sui social i post e le foto con i celebri beveroni verdi stanno letteralmente spopolando! I giorni del Frappuccino sono ormai lontani, la passione per tutto ciò che è sano influenza anche la frequentazione di posti come Starbucks & co. e c’è un solo ingrediente che ricorre negli ordini dei trendsetter. Il matcha non è una novità, ovviamente. Si tratta di una varietà di thé verde originaria della Cina, in cui le foglie vengono cotte al vapore, asciugate e ridotte in una polvere finissima. Recenti studi infatti hanno dimostrato che le sue foglie conterrebbero 137 volte in più la quantità di antiossidanti rispetto ai nostri tradizionali infusi. La massificazione di questa bevanda però ha portato a cambiare la ricetta originale. Oltre ad essere un vero e proprio elisir di bellezza, il Matcha è soprattutto noto per le sue proprietà drenanti, diuretiche e disintossicanti. Inoltre contrasta stati infiammatori e problemi digestivi, riduce la sensazione di fame, potenzia la memoria e la concentrazione.

È il nuovo super food 2017 diventato un vero e proprio trend tra tutti gli healthy addicted già dall’anno scorso.

Da bere da solo come sostituto dell’espresso, oppure insieme al latte per cappuccini verdi è diventato in brevissimo tempo una tendenza sofisticata per food lovers che potete trovare in location cool e dall’anima green (A Milano, ad esempio, da Panini Durini oppure al Matcha Cafè). L’introduzione del thé verde matcha nella dieta gioverebbe dunque alla salute. Secondo alcuni studiosi l’ideale sarebbe berne due tazze al giorno, specialmente al mattino per dare una scossa al metabolismo e mai dopo le 2 pm se si è sensibili alla caffeina proprio come me! Importante però è la qualità e alla purezza della polvere. Il rischio, infatti, è di incorrere in composti già pronti e miscelati con zucchero o latte liofilizzati che trasformano la bevanda in una vera e propria “bomba” calorica!

E voi che fate? Non lo provate?

Posted by:Federica Ceriani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *