Un po’ di anni fa, mettere le scarpe da ginnastica sotto una pantalone o una gonna elegante era considerato sacrilegio da tutti gli amanti della moda. Invece oggi indossare delle Stan Smith con un blazer per un aperitivo è quasi la norma, forse addirittura… noioso. Ma perché un marchio così radicalmente sportivo affianca con questa tranquillità brand dallo stampo elegante?

Questa fusione tra quelli che fino a poco tempo fa erano considerati due opposti è certamente dovuta alla necessità di regalare un tocco di freschezza ai nostri outfit. Mixare elementi così diversi crea look particolari e a volte di molto impatto. Tuttavia, nelle collezioni autunno/inverno 2017/2018 gli stilisti fanno un passo avanti nel mondo della moda.

È il secondo giorno della Fashion Week parigina quando sui social network appaiono foto e commenti stupiti dalla collaborazione fra il grande nome delle passerelle Louis Vuitton e un altro grande brand, ma nel campo streetwear: Supreme.

Inizialmente si pensa ad un scherzo, ma non passa molto tempo perché le varie pubblicazioni di moda ne parlino come di una delle collaborazioni più notevoli della prossima stagione. Non è una novità così “nuova” però, attenzione: già nell’anno 2000 la Supreme aveva presentato una tavola da skate che riproponeva ironicamente il famoso monogram della Maison, ‘LV’. È proprio da qui che arriva l’ispirazione per la collezione uomo di Louis Vuitton, disegnata da Kim Jones, amante di sneakers particolari e limited edition. In passerella i capi hanno linee morbide e sfilano maxi dolcevita, pantaloni dal taglio ampio e giacche oversize con le stampe della Supreme. Anche gli accessori vengono investiti del tipico stile streetwear della casa americana, presentando mini bag rosso acceso. Si crea dunque un nuovo approccio al brand di lusso, ovvero il tentativo di spostarsi su un pubblico anche più street, mantenendo un atteggiamento cool e chic.

Gosha Rubchinskiy è un brand russo emergente che però si sta facendo strada nel mondo della moda. Appassionato di storici marchi italiani come Fila e Sergio Tacchini, ha collaborato con entrambi per la primavera/estate 2017. Il marchio è considerato dai ragazzi giovani della scena underground come un brand alla moda e nuovo, per questo dopo la sfilata con Fila e Sergio Tacchini, sui social si è scatenato un dibattito su chi sarebbe stata la prossima collaborazione per la collezione autunno/inverno 2017/2018. Abbiamo scoperto poche settimane fa che è andato in passerella con Adidas Football, presentando bomber, felpe, borsoni e beanies con la scritta “football” stampata in acrilico su tutti i capi e gli accessori principali. Due brand apparentemente diversi ma che creano una linea davvero armoniosa.

Quindi, ragazzi, le prossime tendenze non si limitano alla semplice aggiunta di una accessorio sportivo, ma prevedono la convivenza di questi due mondi in un unico prezioso capo, come ci è stato mostrato da queste epiche collaborazioni.

Questo è il mio consiglio per diventare veri e propri Trend Setter!

Posted by:Soran Soon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *