È quasi primavere e dalla primavera all’estate ci vuole davvero poco. avete già prenotato per le vacanze? se non l’avete ancora fatto allora vi darò qualche meta d’ispirazione io. quando andiamo al mare, sicuramente, non c’è soddisfazione più grande di sdraiarsi e prendere il sole sulla sabbia di una qualche meravigliosa spiaggia che abbiamo trovato. Oggi, infatti, vi mostrerò le spiagge più belle, particolari e colorate del mondo.

La spiaggia rosa 

Si tratta di una “perla” italiana che forse non tutti conoscono. La spiaggia rosa dell’Isola di Budelli, nell’Arcipelago della Maddalena, a Nord-Est della Sardegna, deve il suo colore da sogno alla presenza di un’elevata percentuale di bioclasti nella composizione sedimentaria delle sabbie. Questi bioclasti hanno origine soprattutto nella prateria a Posidonia oceanica e vanno ad alimentare, dopo il loro disfacimento, la spiaggia grazie alle correnti di deriva litorale e alle correnti di fondo. La spiaggia si trova all’interno di un’area protetta e la si può visitare soltanto se accompagnati dalle guide del parco.

La spiaggia rossa

Si tratta di una delle spiagge più piccole e più belle dell’isola di Santorini. Il suo nome è dovuto dal colore caratteristico delle lastre di roccia vulcanica che la circondano sul retro. Inoltre la sabbia stessa è di colore rossastro, con l’aggiunta di granelli di colore nero. La spiaggia rossa è collocata nelle vicinanze del sito archeologico minoico di Akrotiri ed è raggiungibile soltanto con battelli o percorrendo un tratto a piedi.

La spiaggia dorata 

La spiaggia di Ramla il-Hamra si trova sull’Isola di Gozo, collocata nell’Arcipelago Maltese e può vantare dei fantastici riflessi che vanno dal color oro, all’ambra e all’arancio. Tutto merito delle particolari tonalità di colore dei sedimenti calcarei e dei depositi vulcanici che la compongono conferendole un aspetto luccicante, come se su di essa splendesse sempre il sole.

La spiaggia più bianca del mondo

La spiaggia del piccolo villaggio Hyams Beach, in Australia, si aggiudica, imbattuta secondo il Guiness dei Primati, il titolo di spiaggia più bianca del mondo. Poco lontano da essa si trovano due parchi nazionali ed un giardino botanico, dove si possono ammirare la flora e la fauna tipiche del luogo. Pare che la sabbia rifletta in modo tanto forte i raggi solari da rendere indispensabili gli occhiali da sole.

La spiaggia di Kaihalulu

Questa spiaggia si trova sull’Isola di Maui, nell’arcipelago delle Hawaii. I suoi colori in forte contrasto tra loro creano un’atmosfera sublime e quasi spaventosa, tanto che la spiaggia è stata paragonata ai luoghi dell’inferno dantesco. Chi ha la fortuna di poter raggiungere questo luogo incontaminato non può far altro che restare attonito osservando il color rosso scuro della sabbia e il nero cupo delle rocce circostanti, intervallato dal verde acceso della vegetazione.

La spiaggia verde

Situata nell’isola maggiore dell’arcipelago delle Hawaii, la spiaggia di Papakolea viene comunemente chiamata “Spiaggia dalla sabbia verde”. Tale colore è donato a questo paradiso terrestre dal cono vulcanico composto da cristalli di olivina, un minerale ricco di ferro e magnesio, che circonda la baia. Vista da lontano, la spiaggia appare completamente verde, mentre da molto vicino si possono scorgere anche dei riflessi dorati.

E a voi su quale colore vi piacerebbe prendere il sole?

Posted by:Benedetta Maneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *